Regolamento

REGOLAMENTO D’ISTITUTO

 

 Regolamento d’Istituto

Anno scolastico 2016-2017

 

 

Senso del dovere

Chi sceglie di frequentare l’Istituto «Blaise Pascal» si impegna ad adempiere con serietà il proprio lavoro di studente: gli allievi devono partecipare alle lezioni collaborando attivamente e svolgendo con ordine, metodo e puntualità i compiti assegnati.

 

Contegno nell’Istituto           

  • Gli allievi avranno cura che i rapporti con la Direzione, i Docenti, il Personale non Docente ed i compagni siano improntati a gentilezza, rispetto, sincerità ed onestà, virtù che trovano il loro fondamento nei principi umani e cristiani che animano la proposta formativa dell’Istituto.
  • In tutti gli ambienti in cui gli allievi si raccolgono, in relazione ai diversi momenti della vita scolastica, è richiesto un  atteggiamento adeguato alle circostanze.
  • Durante le lezioni gli alunni devono prestare la massima attenzione, così da ottenere un  buon esito del processo di
  • Durante gli intervalli è opportuno evitare scherzi pericolosi, spintoni o atti che possano essere di danno per sé e per gli altri.
  • Non si deve lasciare per nessun motivo l’ambiente in cui ci si trova senza l’autorizzazione di uno dei responsabili della sorveglianza.
  • Nella sala della mensa si esige un comportamento di assoluto rispetto nei confronti del personale di servizio, dei compagni e del cibo.
  • Gli alunni devono essere vestiti in modo consono all’ambiente scolastico.
  • Gli ambienti e le attrezzature scolastiche non vanno danneggiati in nessun modo.
  • I libri di testo, inclusi naturalmente quelli ricevuti in prestito dalla scuola, devono essere custoditi con cura.
  • Gli alunni potranno uscire dalle aule durante le lezioni solo eccezionalmente e in caso di reale necessità, previa autorizzazione dell’insegnante.
  • Gli alunni potranno usufruire dei servizi igienici prima delle ore 8 e durante l’intervallo; è consentito loro di recarsi ai servizi durante le lezioni se autorizzati dall’insegnante;
  • Durante l’intervallo gli alunni non potranno rimanere in aula.
  • Alla fine delle lezioni gli alunni non dovranno dimenticare il materiale scolastico personale.
  • Per evitare spiacevoli incidenti gli alunni non devono portare a scuola oggetti di valore, somme rilevanti di denaro, oggetti preziosi (la scuola non è responsabile di eventuali furti subiti).
  • È vietato portare a scuola materiali non richiesti dai docenti (ad esempio videogiochi, giochi di carte, libri extrascolastici).
  • Gli alunni che si recano a scuola con in telefono cellulare sono tenuti a consegnarlo al personale di segreteria al momento del loro ingresso nell’Istituto e a ritirarlo alla fine delle lezioni, pena l’immediato ritiro e la riconsegna ai genitori.
  • In caso di reale necessità,  il telefono della segreteria è a disposizione per comunicazioni con le famiglie.

 

Partecipazione alla vita scolastica

  • Gli allievi sono tenuti a presentarsi puntualmente alle lezioni che avranno inizio alle ore 8.00, anche se l’ingresso a scuola è consentito dalle 7.30.
  • L’alunno che arriva dopo le 8.00 deve essere accompagnato da un genitore.
  • Gli alunni potranno lasciare anticipatamente la scuola solo se accompagnati da un genitore o da un parente munito di delega scritta. Il genitore o il delegato maggiorenne si assumerà la responsabilità firmando l’apposita richiesta.
  • Dopo un’assenza dalle lezioni gli alunni dovranno recarsi presso la Segreteria della scuola con il diario scolastico personale compilato negli appositi spazi riservati alla giustificazione, sottoscritto da un genitore o da chi ne fa le veci.
  • Al termine delle lezioni, dopo il suono della campana, gli allievi usciranno dalla scuola con ordine.
  • Gli alunni sono tenuti a frequentare regolarmente le lezioni; in caso di assenza devono mantenere i contatti con i compagni di classe e consultare il registro elettronico per informarsi sul programma svolto e sugli esercizi assegnati, facendo il possibile per rientrare in classe con una preparazione adeguata.
  • Per la validità dell’anno scolastico è necessario non superare il 25% dei giorni di assenza.

N.B. Si fa presente agli alunni che usufruiranno del servizio mensa e dello studio guidato che, anche durante le ore pomeridiane, sarà vigente il presente regolamento.

 

Rapporti disciplinari

I provvedimenti disciplinari hanno finalità educative e non punitive; tendono al rafforzamento del senso di responsabilità e al ripristino di comportamenti corretti all’interno della comunità scolastica. Le sanzioni non interferiranno con il profitto.

Per le violazioni al regolamento verranno comminate le seguenti sanzioni.

Tipo di mancanzaSanzioneOrgano Competente  
Mancanza  di rispetto nei confronti di compagni, personale docente e non docente.Richiamo e comunicazione alla famiglia sul libretto personale e/o sul registro elettronico.Nota sul registro elettronico.

Eventuale assegnazione di compiti di punizione.

Se la mancanza è grave, eventuale sospensione dalle lezioni.

Preside, Docenti.
Ripetuti ritardi.Eventuale ripercussione sul voto di condotta.Preside, Docenti.
Danni alle coseComunicazione alla famiglia e risarcimento del danno.Preside.
Uso e detenzione del cellulare, negli ambienti  scolastici, durante le uscite didattiche, visite guidate, viaggi d’istruzione.

Utilizzo di videogiochi, ecc….

Ritiro immediato del cellulare, dei videogiochi, ecc… che verranno riconsegnati a uno dei genitori.

Eventuale ripercussione sul voto di condotta.

In casi particolarmente gravi la Preside deciderà l’opportuna sanzione disciplinare.

Preside, Docenti.
Mancanza di giustificazione delle assenzeMancanza di firma sulle prove di valutazione.

Falsificazione delle firme.

Inadempienza dei compiti assegnati.

Negligenza nella gestione del materiale scolastico.

 

Comunicazione alla famiglia. Assegnazione compiti di punizione.Eventuale nota sul registro elettronico.

Eventuale ripercussione sul voto di condotta.

Preside, Docenti

 

La concorrenza tra più trasgressioni è punita con la diminuzione del voto di condotta nello scrutinio finale.

 

Altre sanzioni.

Sanzioni che prevedono l’allontanamento dall’Istituto fino a 3 giorni: sono adottate dal Preside nella necessità di un  intervento immediato a fronte di comportamenti di grave maleducazione, di offesa al decoro personale, alla religione, alle istituzioni o di atti che comunque creino turbamento nella comunità scolastica.

Sanzioni che prevedono l’allontanamento dall’Istituto da 4 fino a 15 giorni: sono adottate dal CC nella composizione allargata, fatto salvo il dovere di astensione dal voto dei genitori interessati. Sono previste per fatti particolarmente gravi che turbino il regolare svolgimento delle lezioni, per gravi mancanze verso gli insegnanti e il personale della scuola tutto, per atti di sopraffazione nei confronti di coetanei disabili o comunque in situazione di difficoltà, per atti di prevaricazione e bullismo nei confronti dei compagni di classe, offesa al decoro personale, alla religione, alle istituzioni o atti che comunque creino turbamento nella comunità scolastica. La durata della sospensione è commisurata alla gravità del fatto.

Sanzioni che prevedono l’allontanamento dall’Istituto per una durata superiore a 15 giorni: sono adottate dal Consiglio di Istituto, per reati che violino gravemente la dignità della persona (violenza privata, minacce, percosse) o creino situazioni di pericolo per l’incolumità delle persone, allagamento, uso di sostanze stupefacenti e/o spaccio, incendio.

Sanzioni che comportano l’allontanamento fino al termine delle lezioni con esclusione dallo scrutinio finale e non ammissione all’Esame di Stato: sono adottate dal Consiglio di Istituto in casi di recidiva di atti di violenza gravi, tali da ingenerare elevato allarme sociale.

Le sanzioni vengono annotate sul registro elettronico e inserite nel fascicolo personale dell’alunno, di cui fanno parte integrante a tutti gli effetti.

In particolare il C.D. e C.I. autorizzano il Dirigente scolastico a procedere alla sospensione immediata fino a tre giorni, SENZA CONVOCARE preventivamente il Consiglio di Classe.

 

Ricorsi

Contro tali sanzioni è ammesso ricorso ad un apposito Organo di garanzia interno alla scuola da parte dei genitori o degli alunni entro 15 giorni dalla data di comunicazione della sanzione. La decisione di tale Organo deve arrivare entro e non oltre 10 giorni salvo la conferma della sanzione.

In caso di rigetto del ricorso è possibile rivolgere reclamo all’Odg regionale, che si pronuncia entro 30 giorni dalla data del ricorso. Ulteriori dettagli su questo punto sono contenuti nello Statuto degli studenti e delle studentesse.

 

Rapporti con le famiglie

La Scuola Media Pascal ha per scopo la formazione degli allievi secondo gli orientamenti espressi  nel progetto educativo. È necessario che i giovani e le famiglie conoscano, condividano e sostengano le norme e le disposizioni del presente regolamento. L’appoggio e la collaborazione dei genitori sono ritenuti in ogni caso indispensabili alla riuscita dell’opera educativa, dunque ad essi si richiede una partecipazione attiva e premurosa alla formazione dei loro figli. Scuola e famiglia devono tenere un comportamento atto a valorizzare le figure educative (docenti, non docenti e genitori) agli occhi dei ragazzi.

 

Ai genitori viene chiesto di:

  • controllare il diario scolastico personale e il registro elettronico;
  • partecipare alle assemblee di classe e ai colloqui programmati;
  • comunicare alla scuola eventuali allergie, problemi di salute o altro;
  • verificare, per il raggiungimento di una graduale autonomia degli alunni, che i figli abbiano sempre il diario e il materiale necessario allo svolgimento delle lezioni;
  • comunicare agli insegnanti e al Dirigente Scolastico eventuali problematiche o necessità legate al proprio figlio;
  • non accedere ai locali scolastici durante le lezioni, al fine di non interromperne le attività. In caso di assoluta urgenza i genitori potranno fare riferimento al personale di Segreteria; in caso di dimenticanza si chiede di evitare di portare a scuola quanto dimenticato;
  • condividere e collaborare al progetto educativo e formativo dell’Istituto, controfirmando il Patto di Corresponsabilità allegato al presente regolamento.

 

Piano di sicurezza

L’Istituto è dotato di un proprio piano di sicurezza e prevenzione infortuni, all’interno del  quale è previsto un piano di evacuazione dell’edificio scolastico.

In caso di incendio: in ogni locale sono esposti i percorsi di sicurezza a cui attenersi in caso di incendio e i punti di ritrovo esterni nei piazzali; è fatto divieto a chiunque di utilizzare gli ascensori.

Gli addetti antincendio coordineranno eventuali situazioni di emergenza e le prove di evacuazione al segnale di abbandono dell’edificio.

In caso di primo soccorso si provvederà a contattare la Segreteria, che chiamerà immediatamente gli incaricati di primo soccorso interno e/o il servizio di soccorso pubblico.

 

Organi collegiali

È garantito il funzionamento degli organi collegiali della scuola.

La composizione e le competenze di questi organismi sono determinate in base alla normativa vigente.

Castiglione delle Stiviere, settembre 2016